Autore

Michela Perrone

Giornalista pubblicista
16 Articoli pubblicati

Intramoenia e liste d’attesa: è nato prima l’uovo o la gallina?

Intramoenia e liste d’attesa dovrebbero essere due binari paralleli, con la prima che fornisce una possibilità in più al cittadino: scegliersi un professionista di riferimento rimanendo nella sanità pubblica. Eppure oggi la situazione è più complicata e necessita di interventi di vigilanza e controllo, a partire dai dati annualmente forniti da Agenas nel rapporto Alpi

Le carenze della sanità fotografate dai cittadini

Secondo quanto emerge dal Rapporto civico sulla salute 2022 di Cittadinanzattiva, la sanità post pandemia ha cancellato troppi screening, allungato le liste d’attesa e considerato poco l’assistenza domiciliare. Le differenze regionali sono importanti e serve un intervento coordinato che, grazie ai fondi del Pnrr, è possibile. Per gli esperti la vera sfida è culturale

La cybersicurezza è un investimento, soprattutto in sanità

Le aziende sanitarie dovrebbero essere più attente alla propria sicurezza informatica. Nel 2021 sono stati molti gli ospedali colpiti da cyber attacchi a scopo estorsivo. Per gli esperti è necessario un cambio di mentalità che ponga in primo piano la sicurezza dei dati, a partire dalle modalità di smart working e dagli scambi tra medico e paziente

L’evoluzione delle cure palliative, che assorbono il 20% delle risorse del Ssn

La rete delle cure palliative in Italia è ben normata, ma non ancora realizzata in tutti i territori, che si dovranno adeguare entro il 2024. Ne raccontano l'evoluzione Gino Gobber e Italo Penco (Società italiana di cure palliative) e Arturo Cuomo (Progetto Relief Campania)

Ripensare il recupero dei rifiuti sanitari

Oggi i rifiuti sanitari infettivi si smaltiscono soprattutto negli inceneritori o in discarica, dopo sterilizzazione. L’Oms ha evidenziato come, a livello mondiale, l’aumento di rifiuti sanitari legati alla pandemia abbia mandato in tilt molte realtà. Da più parti arriva l’invito all’economia circolare e al riuso di questi materiali, per esempio negli asfalti

L’ospedale del futuro, istruzioni per l’uso

Il patrimonio edilizio ospedaliero italiano è vecchio. La pandemia ha accelerato anche la riflessione sull’ospedale del futuro, che dovrà essere costruito in tempi più brevi e con una serie di caratteristiche che permettano di adattare gli spazi all’organizzazione sanitaria e non viceversa

118, una storia lunga 30 anni: e adesso?

Coordinare la rete dell’emergenza-urgenza sul territorio è molto complesso e richiede protocolli uniformi. A 30 anni dall’istituzione del 118, la situazione è frammentata tra le varie Regioni e spesso anche tra le province. Le parti in gioco chiedono chiarezza e omogeneità sulla formazione del personale, oltre a una regia chiara per professionisti e volontari

Transizione digitale in sanità: che cosa significa nella pratica?

Per capire se le risorse del Pnrr per la transizione digitale saranno sufficienti, è necessaria una strategia complessiva e linee guida applicabili nelle diverse realtà, in modo che non si debba partire da zero. A colloquio con Ignazio Del Campo, responsabile transizione digitale dell’Azienda ospedaliera universitaria Policlinico G. Rodolico-San Marco di Catania

Infermieri dimenticati: da eroi nazionali a personale di serie B

La carenza di infermieri è legata al blocco del turnover, alle difficoltà nella formazione, alla mancanza di risorse e allo svilimento della professione. Questa la posizione della Fnopi, che rivendica la centralità del ruolo dell’infermiere e la necessità di agire in modo strutturato per poter attuare appieno gli obiettivi previsti dal Pnrr.

Perché è importante continuare a vaccinarci contro l’influenza

Anagrafe vaccinale nazionale e coinvolgimento di tutti gli operatori sanitari sono le chiavi per aumentare la copertura vaccinale contro l’influenza. La prossima stagione potrebbe essere contraddistinta dalla co-circolazione di patogeni e dalla co-somministrazione di vaccini contro influenza e Covid