Interviste

Michele Marangi: «Horizon Scanning in AIFA ed Early Access»

L’obiettivo principale dell’attività di Horizon Scanning è individuare sistematicamente le tecnologie sanitarie nuove, emergenti o obsolete con effetti potenziali sul sistema salute. L’identificazione precoce di nuovi medicinali con un impatto significativo sul SSN in termini di valore clinico e sostenibilità economica, offre informazioni potenzialmente utili a supportare il processo decisionale.

Giancarlo la Marca: «Il sistema di screening neonatale in Italia e l’accessibilità ai pazienti»

Oggi lo screening neonatale è considerato non un semplice test di medicina di laboratorio ma un programma complesso e multidisciplinare. Il modello italiano è riconosciuto all’avanguardia anche in termini di accessibilità ai farmaci; inoltre include anche patologie la cui terapia è ancora in studio.

Francesco Macchia: «Terapie avanzate e sostenibilità: un connubio possibile?»

L’approccio curativo e la somministrazione one-shot rendono “rivoluzionarie” le terapie avanzate. Nel nostro Paese le normative che regolano l’early access sono all’avanguardia, anche nel contesto internazionale ed europeo; devono però essere adattate e “tarate” sulle peculiarità delle terapie avanzate.

Luca Pani: «Un nuovo modello di pricing e rimborsabilità per le terapie avanzate»

Il modello basato su 3 prezzi consente di modulare la rimborsabilità anche in base al livello di evidenza di efficacia disponibile. L’obiettivo è garantire l’accesso ai pazienti in tempi molto brevi e compensare le incertezze delle terapie innovative.

Mario Melazzini: «Early Access per le terapie innovative e avanzate: il modello italiano»

La normativa italiana ha dimostrato nel corso del tempo di riuscire a raccogliere la sfida della velocità che, riferita alla vita delle persone e al loro legittimo bisogno di salute, si è puntualmente tradotta in modalità che permettano di accedere alle terapie nel più breve tempo possibile.

Più valore al sistema quando il paziente diventa “esperto”

La dottoressa Dominique Van Doorne, vice Presidente di Accademia dei Pazienti onlus, ci racconta l’esperienza del primo corso per paziente esperto in Italia: un’iniziativa nata in ambito europeo che intende promuovere la consapevolezza dei cittadini sul tema dello sviluppo dei farmaci e migliorare l’engagement del paziente nel sistema.

Procedure di gara centralizzate e accordo quadro

Due esempi di politiche regionali di acquisto, con le interviste a: Anna Maria Marata, Coordinatore della Commissione Regionale del Farmaco, regione Emilia Romagna. Direzione generale Cura della persona, Salute e Welfare; Maurizio Pastorello, Direttore del Dipartimento Farmaceutico dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo.

Come funzionano i fondi per i farmaci innovativi (oncologici e non) nella pratica? Gli esempi da alcune Regioni

I commenti di: Giovanna Scroccaro, Direttore, Direzione Farmaceutico-Protesica-Dispositivi Medici dell'Area sanità e Sociale della Regione Veneto; Anna Maria Marata Coordinatore della Commissione Regionale del Farmaco, regione Emilia Romagna. Direzione generale Cura della persona, Salute e Welfare; Roberta di Turi Direttore Dipartimento dei Servizi, Direttore UOC Assistenza farmaceutica, ASL Roma 3; Daria Bettoni Farmacista ospedaliera, ASST Spedali Civili di Brescia.

La valutazione dell’innovatività: il bilancio di una prima esperienza

Intervista a Patrizia Popoli, Direttore del Centro Nazionale Ricerca e Valutazione preclinica e clinica dei Farmaci (CNRVF) dell’Istituto Superiore di Sanità e Presidente della Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’AIFA.

La Sentenza del T.A.R. Piemonte sui farmaci biosimilari

I commenti di Loredano Giorni (Regione Piemonte), Paolo Dapavo (Dermatologia, Città della Salute e della Scienza di Torino) ed Enrico Fusaro (Reumatologia, Città della Salute e della Scienza di...