La centralizzazione degli acquisti

La centralizzazione degli acquisti: riflessioni sulle performance del sistema

Continua

La centralizzazione degli acquisti pubblici in sanità è ormai un dato di fatto, anche se la relazione tra dimensione dell’acquisto e prezzo di aggiudicazione non è così immediata. A pesare, evidenzia una ricerca di SDA Bocconi, sono soprattutto le modalità con cui si costruiscono i lotti e il grado di competitività della procedura di selezione. Ma quali sono gli esiti, e quindi gli impatti effettivi sui prezzi?

Principali forme di acquisto a supporto dei biosimilari

Le principali forme di acquisto a supporto dei biosimilari

Continua

Nella programmazione di un appalto pubblico, la scelta della procedura da adottare può rivestire un ruolo critico. Il Dottor Claudio Amoroso (FARE) esamina i vantaggi dell’accordo quadro rispetto a forme monopolistiche di acquisto, evidenziandone gli aspetti positivi in termini di flessibilità, apertura concorrenziale e sostenibilità del mercato.

Procedure di gara centralizzate e accordo quadro

Procedure di gara centralizzate e accordo quadro

Continua

Due esempi di politiche regionali di acquisto, con le interviste a: Anna Maria Marata, Coordinatore della Commissione Regionale del Farmaco, regione Emilia Romagna. Direzione generale Cura della persona, Salute e Welfare; Maurizio Pastorello, Direttore del Dipartimento Farmaceutico dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo.

Determinazione di base d’asta

Determinazione delle basi d’asta nelle gare per l’acquisto di farmaci: quali sono gli aspetti critici?

Continua

La determinazione di una corretta base d’asta rappresenta per la stazione appaltante uno degli aspetti più importanti nella preparazione degli atti di una gara d’appalto. L’Avvocato Roberto Bonatti illustra il tema del “giusto” prezzo di mercato da porre a base d’asta, a partire dalla normativa sulla determinazione del prezzo al pubblico ed ex factory. Il vero fulcro del problema è la tutela della concorrenza effettiva.

Biosimilari nell’Unione europea

I biosimilari approvati in Europa nel 2018

Continua

Il 2018 ha visto un incremento del numero di biosimilari approvati e la scadenza di brevetti su alcuni prodotti “maggiori” che hanno permesso l’approvazione, e in alcuni casi l’ingresso sul mercato, di nuovi biosimilari.