Salute, quanto ci costi?

Salute, quanto ci costi?

La ricerca farmaceutica, come tutti i comparti produttivi, ha un impatto ambientale, poiché richiede tante risorse e produce grandi quantità di scarti. Ma ha anche un impatto sociale ed etico, che dipende da fattori come l’approvvigionamento delle materie prime, i diritti dei lavoratori, l’accessibilità dei farmaci e la scelta di quali malattie curare.

La chimica farmaceutica e comunicatrice scientifica Nicole Ticchi è in libreria con “Salute a tutti i costi. La sostenibilità della ricerca farmaceutica tra ambiente, economia e società” (Codice Edizioni), presentato nei giorni scorsi a Torino in occasione delle Settimane della Scienza, in cui esplora questi diversi aspetti della sostenibilità nel mondo della ricerca farmaceutica, tra problemi da affrontare e soluzioni messe in atto, descrivendo i possibili margini di miglioramento e i fattori sui quali si può investire per trovare un compromesso fra i costi economici e la necessità di limitare i danni ambientali e sociali. “Esiste un’unica salute, che include lo stato fisico, il benessere e la qualità della vita degli individui, di tutti gli altri esseri viventi e dell’ambiente, nella sua accezione più ampia”, spiega l’autrice, che abbiamo intervistato.