Tag

Comunicazione

COMU: “Per il 90% degli oncologi i ‘social’ strumento utile nella lotta al cancro”

Alla comunicazione medico-scientifica nell’era digitale è dedicata la prima edizione del corso per oncologi e giornalisti, organizzato dal Collegio Oncologi Medici Universitari

Zangrillo all’Assemblea nazionale PA Social: “Comunicazione pubblica centrale, inizio di un percorso di lavoro comune”

“Sempre in prima linea per offrire servizi ai cittadini, i comunicatori pubblici hanno un ruolo centrale nel lavoro quotidiano delle nostre amministrazioni, come emerso in modo evidente anche durante la pandemia”, a dirlo in un messaggio indirizzato all’Assemblea nazionale di PA Social, riunita oggi a Roma a Binario F, il ministro per la Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo

Le medical humanities per la buona medicina

Dal 24 al 26 ottobre si svolgerà in digitale Iconografia della Salute, il festival delle Medical Humanities ideato nel 2020 dal Centro Studi Medical Humanities dell’Azienda ospedaliera di Alessandria. Ad aprire i lavori del Festival sarà Sandro Spinsanti, fondatore Istituto Giano e pioniere delle medical humanities in Italia

Così i media hanno comunicato i vaccini anti-Covid

Vaccino accostato a salute e vite salvate oppure a effetti collaterali e decessi? Uno studio pubblicato su Nature Scientific Reports chiarisce come i media hanno inquadrato i vaccini anti-Covid durante la pandemia. Conclusioni: non ci sono testate esenti dai rischi della disinformazione, ma l'Intelligenza Artificiale ci può aiutare a orientarci tra i contenuti

L’organizzazione a prova di errore e l’importanza del lavoro in team nell’emergenza-urgenza

L’errore avviene regolarmente in ambito sanitario ed è particolarmente rilevante in condizioni d’emergenza-urgenza, quando è necessario prendere molte e rapide decisioni durante marcato stress emotivo con multipli compiti da espletare contemporaneamente

Fake news: i rischi dei social media e come contrastarli

Twitter è stato il canale più utilizzato per screditare le misure anti-Covid. Perché proprio questo social media? E cosa hanno fatto le fonti istituzionali per contrastare la disinformazione continua? Risponde Fidelia Cascini, docente di Igiene e Sanità pubblica all’Università Cattolica e referente esperta di Sanità Digitale presso il Ministero della Salute

La lezione del Covid: imparare a comunicare il rischio

Diretta Live con Daniele Coen (Medico d’urgenza, per quindici anni direttore del Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda di Milano; divulgatore scientifico) e Nefeli Gribaudi (Avvocata del Foro di Milano, esperta in responsabilità sanitaria e comunicazione)

Approccio sistemico alla comunicazione in sanità: aspetti organizzativi e di risk management

Occorre apprendere dagli insegnamenti offerti dalla pandemia, che ha definitivamente messo in evidenza l’importanza della continuità e qualità della comunicazione e degli aspetti umani e relazionali della cura

Telemedicina, terapie digitali, comunicazione online: come cambia l’ecosistema della salute

L’ecosistema dei servizi sanitari sta cambiando, e sono numerosi gli attori interessati a questa rivoluzione. Tra questi, i big player della Rete (Google, Amazon...), che non appartengono al mondo sanitario ma sono intenzionati a farne parte e che potrebbero cambiare le regole del gioco.

Fake news sulla salute: una disinformazione che può costare cara al SSN

La disinformazione online rappresenta un serio rischio per la salute della popolazione. I costi sociali ed economici potrebbero essere devastanti. Le istituzioni, l’Ue in particolare, stanno prendendo misure per responsabilizzare i cittadini e le piattaforme online. Ma la strada è lunga e il virus della disinformazione è potente.