Tag

Governance

Novità in vista per l’Agenzia europea dei medicinali

Dal 1° marzo nuovi poteri rafforzeranno l’operato dell’Ema per quanto riguarda la preparazione e gestione delle crisi sanitarie, con particolare riferimento alla carenza di farmaci e dispositivi medici. Ne abbiamo parlato con l’Avvocato Vincenzo Salvatore, professore di Diritto dell’Unione europea e leader del Focus team Healthcare & Life Sciences di Bonelli Erede

Governance del farmaco, le sfide per il 2022

Abbattere i tetti di spesa, definire meglio i criteri di prezzo e rimborso dei farmaci e regolare la collaborazione pubblico-privato nell’ottica di un maggior vantaggio per il paziente a un costo sostenibile per il Ssn e in un modello di complementarietà dell’offerta a regia pubblica. A colloquio con Claudio Jommi, docente SDA Bocconi Milano

Pnrr: alle case della salute e della comunità serve il management. L’approccio del community building

Come si può applicare l'approccio del community building alle nuove case della salute e della comunità previste dal PNRR? Se ne è parlato durante un incontro che ha visto prima la presentazione di una pubblicazione dedicata al tema e a seguire una tavola rotonda con la partecipazione degli attori coinvolti nel sistema: Ministero della Salute, Agenas, Asl, regioni e direttori di distretto.

XVII Rapporto Crea Sanità: il Covid, il Pnrr e le lunghissime liste d’attesa

Basteranno i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) a ridurre le liste d'attesa? È questa la domanda che emerge dal XVII Rapporto Sanità - Il futuro del SSN: vision tecnocratiche e aspettative della popolazione presentato dal Centro per la ricerca economica applicata in sanità (Crea Sanità).

Biosimilari in immunologia: ruolo chiave per la sostenibilità, innovazione e accesso alle cure

L’ingresso dei biosimilari ha favorito negli ultimi 5 anni l’accesso dei pazienti alle cure e contemporaneamente il contenimento della spesa. Ma la sostenibilità del sistema nel suo complesso deve tenere in considerazione diversi fattori e non può essere guidata solo dalla riduzione del prezzo. Un'analisi da dati Iqvia.

Ridisegnare la sanità secondo il Forum Permanente sul Sistema Sanitario Nazionale Post Covid

Carenza di posti letto, mancanza di personale specializzato, fondi inadeguati: l'emergenza Covid-19 ha sottolineato le già evidenti criticità del nostro sistema sanitario. Il Forum Permanente sul Sistema Sanitario Post Covid avanza alcune proposte per ridisegnare la sanità dopo le criticità emerse con la pandemia

Quali priorità per il cambio di paradigma verso la “nuova” normalità?

Quali sono le principali luci e ombre prodotte dalla pandemia sul Ssn? Ed è proprio vero che la nuova sanità dovrà passare dell’essere ospedale-centrica a territoriale? Per cambiare ed essere pronti a gestire il burden sanitario futuro prodotto dalle cronicità legate all’età e al contempo le emergenze sanitarie bisogna stabilire le priorità su cui agire. A colloquio con il professor Francesco Longo, ricercatore del Cergas, Centro di Ricerche sulla Gestione dell’Assistenza Sanitaria e Sociale dell’Università Bocconi.

Patient Support Program: utili per il sistema, ma mancano regole standard

I PSP hanno sperimentato una crescita durante il periodo pandemico, sono sicuramente uno strumento molto utile per il SSN, ma ad oggi non trovano un inquadramento giuridico omogeneo e una governance standardizzata.

Cronicità: come far ripartire il Piano nazionale e con quali fondi?

Prevenzione, presa in carico e gestione dei pazienti nel lungo periodo sono i nodi da sciogliere per aggiornare il Piano nazionale cronicità, fermo al 2016, e affrontare le sfide portate anche dalla pandemia. Il punto con Tonino Aceti, presidente di Salutequità

Corruzione in sanità: un’ombra che mette a rischio l’efficacia del PNRR

La corruzione in sanità provoca perdite pari a circa il 15% dei finanziamenti pubblici. In Italia, con la legge Severino qualcosa si è mosso, ma la strada è ancora lunga. E il PNRR? Il vero rischio viene dall’urgenza di spendere risorse ingenti in un tempo relativamente breve e con un sistema di appalti lento e farraginoso.