Tag

PNRR

Il farmacista ospedaliero fra innovazione e acquisti: riflessioni dal congresso SIFO

Dopo quattro giorni di dibattiti, sessioni e workshop, si è concluso nel week end il XLII Congresso nazionale della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie-SIFO. Dall'evento sono emerse le priorità della professione: ruolo del farmacista delineato dal PNRR, home delivery, cure domiciliari e telemedicina.

White economy e PNRR: da dove deve ripartire la sanità?

Il Pnrr destina ingenti risorse all’Italia, anche nel settore sanitario. Ma le risorse da sole non bastano per superare le criticità di lungo corso rese ancora più evidenti dalla pandemia. Serve un cambio di paradigma perché la cosiddetta “white economy” possa diventare una fonte di sviluppo per il Paese e di maggiore tutela per i pazienti, incentivando l’innovazione e il rinnovamento delle cure. Quali sono le proposte di Confindustria Dispositivi Medici? Ne parliamo con il presidente Massimiliano Boggetti.

La sanità alla prova dei social network. Gigliuto: “Una medaglia ai comunicatori”

Un premio ai comunicatori pubblici digitali. È la proposta Livio Gigliuto, direttore dell'Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale e consigliere di amministrazione della neonata Fondazione Italia Digitale, con cui abbiamo fatto il punto sulla situazione della presenza online della Pubblica Amministrazione e in particolare del settore sanitario.

Emissioni: l’Italia è virtuosa, ad eccezione della sanità

L'Italia è un paese virtuoso per quanto riguarda le emissioni, salvo che per un settore: la sanità. Sulle ragioni di questo deficit e su come tendere a un miglioramento della situazione, abbiamo interpellato Niccolò Cusumano, docente di Government Health and Non Profit Division, SDA Bocconi School of Management

Cittadinanzattiva: “Partire dal percorso concreto del paziente per ripensare il SSN”

Anna Lisa Mandorino, Segretario generale di Cittadinanzattiva, presenta il rapporto "Cittadini e cura delle cronicità": nove proposte civiche, stilate insieme a Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (Fimmg), Confederazione Oncologi, Cardiologi e Ematologi (Foce) e Società Italiana Diabetologia (Sid).

Potenzialità e limiti della Real World Evidence: la parola agli esperti

La RWE può rappresentare l’evoluzione della medicina personalizzata e rendere più efficiente la spesa farmaceutica. Può essere un innovativo strumento di governance sanitaria, se usata in modo standard, coerente e rigoroso. Ma in Italia, a causa di dati frammentati e scarsa interoperabilità dei sistemi, non se ne sfruttano tutti i benefici

Il ruolo dell’infermiere nel PNRR: al centro della sanità del futuro

L'infermiere al centro della sanità del futuro con il nuovo ruolo di case manager delineato dal Piano di Ripresa e Resilienza. Intervista alla Presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli

Appalti innovativi in Italia: esperienze e criticità in una prospettiva europea

Gli appalti innovativi sono una priorità per l’Europa, consapevole di aver sottoinvestito in questo campo. E anche in Italia non decollano, soprattutto in ambito sanitario. Eppure le premesse per un maggiore utilizzo ci sono e un ruolo potrà giocarlo il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il punto con Claudio Amoroso (Direttivo FARE) e Adriano Leli (Direttore Intercent-ER).

Architettura e ingegneria al servizio della salute

Come è cambiato il rapporto fra architettura, ingegneria e salute? Come sarà l'ospedale del futuro? Quale impulso al rinnovamento darà il Pnrr? Il punto con Stefano Capolongo (Direttore Master Ospedali Politecnico di Milano, Università Cattolica del S. Cuore e Università di Milano), e Daniela Pedrini (Presidente Società Italiana dell’Architettura e dell’Ingegneria per la Sanità).

Cronicità, l’ormai indispensabile riforma sanitaria delineata dal PNRR

Con l’arrivo della pandemia le problematiche già riscontrate prima nel sistema di gestione dei malati cronici si sono ulteriormente amplificate. Per superarle bisognerà trarre il giusto insegnamento dalla crisi, coniugando il Piano Nazionale Cronicità, approvato nel 2016, con la nuova agenda dettata dal PNRR.