I contratti per la sanità digitale al tempo del PNRR

L’Italia accelera sulla sanità digitale: è uno dei cardini della Missione 6 – Salute del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Vanno in questa direzione le iniziative di Consip che mettono a disposizione delle amministrazioni del Servizio sanitario nazionale, e di quelle che operano a suo favore e per suo conto, servizi applicativi e di supporto al processo di trasformazione digitale della sanità pubblica.

Sul piatto più di 2 miliardi di euro, collegati a prime tre gare in ambito Sanità Digitale: la prima, Sistemi Informativi clinico assistenziali, da 600 milioni (accordo quadro attivo), la seconda, Sistemi Informativi sanitari e servizi al cittadino, da 540 milioni (pubblicata fine 2021) e l’ultima, Sistemi Informativi Gestionali, da 900 milioni (pubblicazione prevista fine primo semestre 2022).

Con il referente per le gare Sanità Digitale di Consip, William Frascarelli, scopriremo in concreto a quali tipi di acquisti sono rivolte le procedure e come approcciarsi a queste opportunità. Sarà con noi anche il responsabile ICT, tecnologie e strutture sanitarie della Regione Emilia Romagna Gandolfo Miserendino per condividere la sua esperienza.

 

Ne parliamo con:

 

  • William FrascarelliWilliam Frascarelli
    Senior Procurement Manager Specialist, Digital Healthcare & Innovation, Consip
  • Gandolfo MiserendinoGandolfo Miserendino
    Responsabile servizio ICT, tecnologie e strutture sanitarie, Regione Emilia Romagna

Conduce:

  • Adriana RiccomagnoAdriana Riccomagno
    Giornalista professionista esperta di temi sanitari