Tag

Europa

Regolamenti Ue sui dispositivi medici: ancora lungo il cammino per le aziende

Pochi organismi notificati, banca dati Eudamed che funziona a metà, linee guida che si susseguono, software medicali da certificare come dispositivi, indagini cliniche. A un anno dalla piena operatività del Regolamento Ue sui dispostivi medici n . 745/2017, il punto con Fernanda Gellona e Silvia Stefanelli

Regolamenti Ue sui dispositivi medici: a che punto siamo?

Diretta Live con Fernanda Gellona (Direttore Generale Confindustria Dispositivi Medici) e Silvia Stefanelli (Avvocato Cassazionista, esperta in diritto sanitario)

Brevetti e vaccini: come la pandemia cambierà la proprietà intellettuale

Sospensione dei brevetti: molto se ne è discusso negli ultimi due anni, poco si è concretizzato finora. Ma gli effetti delle istanze di cambiamento nel regime della proprietà intellettuale dei farmaci e soprattutto dei vaccini emerse durante la pandemia potrebbero dispiegarsi in un tempo più lungo. Come? Ne abbiamo discusso con Maurizio Borghi, professore ordinario di Diritto commerciale all'Università degli Studi di Torino

Carenza dei farmaci: analisi della situazione in Italia e in Europa

Roberto Tobia, segretario nazionale di FederFarma e presidente Pharmaceutical Group of European Union, commenta il recente report PGEU sulla carenza di farmaci e vaccini. Il punto sulla situazione nel nostro Paese, con un confronto rispetto ai Paesi dell'Unione europea

Regolamento Dispositivi Medici: cosa cambia nelle indagini cliniche

Tra le novità introdotte dal Regolamento Ue n. 745/2017 spicca il tema della sperimentazione clinica dei dispositivi medici, che sarebbe meglio chiamare indagine clinica. Ne parliamo con Carolina Gualteri (Policlinico Gemelli, Roma), Ferdinando Capece (Confindustria Dispositivi Medici) e Silvia Stefanelli (avvocata esperta di medical device)

Un nuovo regolamento per rafforzare l’Agenzia Europea del Farmaco

Grazie a questa risoluzione, l’Ema potrà monitorare attentamente farmaci e dispositivi medici, segnalare eventuali carenze e agevolare una più veloce approvazione di medicinali che potrebbero curare o prevenire una patologia causa di una crisi sanitaria.

Il dovere di usare l’Intelligenza Artificiale in sanità

La stima è che i costi opportunità legati al sottoutilizzo tecnologico in ambito sanitario possano incidere in paesi come l’Italia fino al 2% del prodotto interno lordo. Ne parliamo con Ugo Pagallo, docente di Filosofia del diritto e Informatica giuridica all'Università degli Studi di Torino

Appalti innovativi: prospettiva europea, usi nel quotidiano

Diretta Live con Mauro Draoli (Head of Unit Procurement strategies and market innovation, Agenzia per l'Italia digitale - AgID) e Ivo Locatelli (Senior Expert Commissione Ue, Team leader strategic procurement - innovation, green e social procurement)

Novità in vista per l’Agenzia europea dei medicinali

Dal 1° marzo nuovi poteri rafforzeranno l’operato dell’Ema per quanto riguarda la preparazione e gestione delle crisi sanitarie, con particolare riferimento alla carenza di farmaci e dispositivi medici. Ne abbiamo parlato con l’Avvocato Vincenzo Salvatore, professore di Diritto dell’Unione europea e leader del Focus team Healthcare & Life Sciences di Bonelli Erede

Se l’Italia esporta in Europa le buone prassi per il contrasto al furto dei farmaci

Il Progetto europeo MEDI-THEFT– Data sharing and Investigative Platform against Organised Thefts of Medicines – coordinato da AIFA e avviato ufficialmente nel novembre 2021, ha come obiettivo prioritario quello di contrastare il furto e il riciclaggio di medicinali, attraverso la progettazione e realizzazione di una piattaforma dedicata